Annalisa Garzena

annalisa

 

 

 

 

 

 

 

 

Educatrice professionale, psicomotricista

Nata nel 1976, mi sono laureata in Scienze dell’Educazione (giugno del 2001) presso l’Università degli Studi di Torino. Durante la mia formazione Universitaria ho svolto tirocinio presso “Il Gruppo Abele” in particolare nella comunità semiresidenziale per tossicodipendenti. Da questa esperienza ho potuto subito sperimentare l’importanza del gruppo visto come risorsa e come punto di forza. Gestisco gruppi da quando ero molto giovane ed ero responsabile e presidente danza della società sportiva “P.G.S” (1998-2008). In questi anni, ho approfondito sia per interesse personale che professionale alcune forme artistiche espressive come la danza e il teatro. Nel 2008 ho intrapreso il percorso per diventare psicomotricista nello specifico: Specialista nella Pratica Psicomotoria Aucouturier. Sono iscritta alla Federazione Italiana Scuole ed Operatori della Psicomotricità (Fiscop) numero registro: 483, come previsto dalla legge per professione disciplinata a norma della legge 4/2013. Nel 2013 per completare la mia formazione professionale e umana ho scelto di iscrivermi alla Scuola quadriennale di Psicodramma classico Moreniano ad indirizzo formativo per diventare conduttrice e direttrice in Psicodramma Moreniano di gruppi con metodi attivi (corso completato in attesa della discussione finale).

Gestisco percorsi di psicomotricità di gruppo in ambito educativo, per bambini dai 3 agli 8 anni, mamma-bambino (per bambini al di sotto dei 3 anni) e percorsi di aiuto psicomotorio individuale, rivolto a bambini che incontrano difficoltà nel loro processo di crescita. Sono psicomotricista presso l’Associazione Crescere dal 2010. Attraverso l’Associazione ho svolto l’attività in diverse scuole dell’infanzia ed elementare di Torino e cintura e tuttora collaboro presso il centro Crescere svolgendo l’attività per gruppi di educativa e di aiuto individuale. Sono tutor (dal 2013) della Scuola di formazione: Corso triennale di Psicomotricità dell’Associazione Crescere-EIA. Sono insegnante di sostegno (dal 2015) presso la Scuola dell’Infanzia Mamma Margherita di Torino.

La Pratica psicomotoria, secondo il metodo di Bernard Aucouturier, si basa su un’idea di persona considerata nella sua globalità: corporeità, intelligenza e affettività sono tra loro profondamente interagenti. La psicomotricità è un’attività rivolta ai bambini e permette lo sviluppo, la maturazione e l’espressione delle potenzialità del bambino a livello motorio, affettivo, relazionale e cognitivo, viste nell’ottica della totalità della persona. E’ un’attività che aiuta i bambini a crescere armoniosamente accompagnando e favorendo il loro processo di crescita e di strutturazione dell’identità.
La Pratica Psicomotoria Aucouturier utilizza il gioco spontaneo, il movimento, l’azione e la rappresentazione perché è tramite l’azione e il piacere che questa genera che il bambino scopre e conquista il mondo. La Patica Psicomotoria mira a coinvolgere in modo globale il bambino stimolando l’espressività, rinforzando l’autostima e la sicurezza di sé, attraverso un approccio rispettoso della soggettività e dei tempi personali.